Radici e acqua: Blumat autoirrigazione a kilowatt Zero!

Marzo 12, 2021 0 di Redazione

Le radici sono importantissime per tutte le piante:

questo discorso lo abbiamo già affrontato parlando di vasi e di terra più adatti al loro benessere.

Le radici assorbono gli elementi vitali dal terreno e li trasferiscono alla pianta, la quale attraverso la fotosintesi li trasforma in zuccheri ed energia. Non le vedi ma le radici regolano il benessere della pianta.

 

A cosa servono le radici?

  1. assorbono acqua e minerali e nutrienti fondamentali per la crescita della pianta
  2. conducono alla pianta ormoni importanti per la crescita come auxine, citochinine e gibberelline
  3. conservano riserve di nutrienti accumulati
  4. legano la pianta al substrato e ne determinano la stabilità

Nel seme, il germoglio già possiede la “radice primaria” che aprirà la strada ai cotiledoni, creando un varco nel guscio. La “radice primaria” costituirà il “fittone”, che per la canapa in aperto campo può raggiungere 1,5 mt di lunghezza.

I problemi radicali sorgono maggiormente nelle colture in vaso, soprattutto se con il sottovaso o non arieggiati; per questo motivo è consigliato l’uso di grow bag, vasi ercole o super-pots.

 

Queste le cause più comuni di danneggiamento radicale:

  • substrato non adatto per valori nutrizionali, PH o EC
  • eccessi di fertilizzazione che potrebbero bruciare le radici
  • eccessivo calore, occhio ai vasi neri in outdoor
  • eccessiva irrigazione o ristagno, causa marciume radicale
  • scarso drenaggio o ossigenazione del terreno
  • insetti o parassiti che nidificano nel substrato
  • muffe radicali, come la sclerotinia

 

Se devi partire o non puoi visionare quotidianamente il tuo cultivo?

I Blumat sono un’ottima soluzione per un’irrigazione regolare senza l’uso di corrente elettrica o allacci a pompe idriche.

Il sistema Blumat è composto da:

  • un cono di ceramica
  • un tubicino da 8mm in plastica alla cui estremità ha una valvola

 

Il cono in ceramica, anche detto carota, deve essere immerso nel terreno. Quando è vuoto richiama a se l’acqua dal contenitore, a sua volta il terreno asciutto richiama acqua dal cono.

Questo fa si che il terreno abbia sempre il giusto livello di umidità. Difatti è proprio questo valore che determina l’approvvigionamento di acqua del substrato dal cono.

Ricordiamo che il valore ottimale per l’acqua è 6/6,5 PH

 

I vantaggi sono:

  • la giusta dose d’acqua, né eccessi né difetti,
  • temperatura ambientale sia per l’acqua che per il substrato (no sbalzi di temperatura all’irrigazione),
  • risparmio di acqua,
  • non dover richiedere l’intervento di terzi per irrigare le piante
  • gestione individuale per ogni pianta a seconda delle necessità della stessa

 

Uso in estate dei Blumat

In estate occhio al termometro perchè a 30°C il sistema potrebbe avere problemi nel funzionamento, basta coprire il terreno con pacciamatura o tessuto chiaro.

Per chi coltiva indoor è particolarmente comodo un sistema di auto irrigazione delle piante senza l’uso di energia elettrica, per questo esistono impianti Blumat per gestire più piante contemporaneamente.

Chiedi al tuo groshopparo quale sistema è più adatto al tuo cultivo, e…Buon Cultivo!

 

di Marta Lispi, per Hortum Deus